La storia      Le sezioni     Attività      Documentazione     Vieni in Remiera     Contatti

Home

Indice

Canoa- Kayak

Voga alla veneta

Canottaggio

Segui la Voga alla Veneta su       


I corsi di Voga alla Veneta 2017

L'Associazione propone a tutti gli interessati, uomini e donne, dei corsi di voga alla veneta che saranno coordinati da istruttori esperti, con le seguenti caratteristiche:
  • possibilità di un'uscita di prova gratuira per sperimentare il gondolino gardesano e confermare l'interesse
  • durata corso iniziale: corso di 5 lezioni singole di circa un’ora, per avviamento alla voga, al costo di € 50 totali con copertura assicurativa
  • corso di perfezionamento: a conclusione del corso base, e successivamente all’iscrizione all' Associazione, altre 5 lezioni di coppia o singole, per rendere l’equipaggio/il vogatore abile ad uscite autonome. Costo del corso di perfezionamento € 50
  • uscite autonome: a conseguimento dell'autonomia, possibilità di uscite autonome con i gondolini della Remiera. Ricordiamo che l'equipaggio dei gondolini è di due persone, e che l'associazione non può assicurare la disponibilità di un compagno. Sarebbe pertanto opportuno identificare un amico per iscriversi in coppia, anche mista
  • periodo: preferibilmente primaverile/estivo, ma possibile tutto l'anno
  • orari: lezioni da concordare, negli orari da lunedi a venerdi in pausa pranzo (h. 12.30/15.00) e il sabato mattina ore 10.00/12.00 o pomeriggio ore 14.00/16.00. In settembre e ottobre possibili anche lezioni serali (h. 17.00/19.00)
Per ogni ulteriore informazione, contattare Davide Agnoli: mobile 3474275900, e-mail davidopoli@tiscali.it

Indicazioni per gli agonisti della Voga alla Veneta

Preghiamo gli agonisti della voga alla veneta di prendere buona nota delle precisazioni che seguono:
  • Regate VIP: sono regate organizzate direttamente dalla Federazione (FICSF) e quindi per la partecipazione E' OBBLIGATORIA l'iscrizione alla Federazione stessa. L'atleta in questo caso corre per la società a cui è iscritto
  • Campionato Bandiera del Lago con le bisse: anche in questo caso per poter partecipare alle regate è OBBLIGATORIA l'iscrizione degli atleti alla Federazione, ma tale iscrizione serve solo per confermare che l'atleta ha la copertura sia della visita medica che dell'assicurazione infortuni. Ognuno può correre anche per società diverse da quella di iscrizione alla FICSF
La Federazione suggerisce alle Società di tenere una copia o una scansione della visita medica in segreteria e richiede a TUTTI GLI ATLETI ISCRITTI ALLA FICSF di sottosrivere un documento antidoping.

Per prerfezionare la propria posizione, gli agonisti iscritti alla FICSF dovranno pertanto, oltre a inviare il certificato medico,   compilare e presentare
tempestivamente in segreteria la dichiarazione antidoping con autocertificazione scaricabile QUI.

I rematori del gruppo Voga alla Veneta

Ecco le foto di un gruppo di vogatori alla veneta, che comprende tra l'altro anche delle atlete:

Il Palio di Agosto e quello di Novembre

Il Palio delle Mura ed il Palio di San Martino


La Sezione Voga alla veneta dell'Associazione Remiera Peschiera organizza ogni anno:

  • a metà del mese di Agosto il Palio delle Mura:


  • verso l'11 Novembre, in occasione San Martino festa patronale di Peschiera, il Palio delle Mura, una regata riservata ai gondolini gardesani. Il percorso si snoda attorno alla Fortezza, con arrivo nel Canale di Mezzo.

Alle manifestazione partecipano una ventina di imbarcazioni, praticamente tutti i gondolini presenti sul Lago di Garda più alcune barche del Lago di Iseo e talvolta concorrenti dalla Laguna Veneta.

Il Palio delle Mura di Peschiera del Garda nasce nel 1992 quando alcune personalità locali, Enza Lonardi in primis, con la collaborazione della nuova amministrazione comunale e con il supporto dell'Associaizone Remiera Peschiera riuscirono ad organizzare il Primo Palio delle Mura, anche allo scopo di valorizzare gli splendidi canali attorno alla fortezza veneziana della città. L'idea del Palio riprendeva analoga competizione che si teneva tra i pescatori arilicensi e gli altri gardesani negli anni Trenta del secolo scorso, oggi come allora con un tipo di imbarcazione, il gondolino gardesano, mutuato dalle tradizionali imbarcazioni dei pescatori di Peschiera; la remata è quella della voga alla veneta. 

La tecnica della voga alla veneta ha tradizioni antiche. Nasce nella laguna veneta ed è derivata dalla particolare condizione idrogeologica della laguna stessa. Vogare in piedi, per vedere chiaramente dove ci fosse sufficiente fondale nell'intrico di canali, distinguere fondali paludosi e barene della laguna era era una necessità, che aveva portato anche allo sviluppo di barche dal fondo piatto, senza chiglia.

Sul lago di Garda la voga alla veneta è stata importata con la dominazione veneziana (il lago di Garda è stato sotto il dominio della Serenissima dal 1405 al 1797). Anticamente praticata dai pescatori, è divenuta prevalentemente un'attività sportiva anche con aspetti folkloristici. Oggi ha trovato la sua massima espressione in due tipologie di imbarcazioni: il Gondolino gardesano (barca a due remi) e la Bissa (barca bassa di bordo e lunga, a quattro rematori). Se con il gondolini si corrono il Palio delle Mura e quello di San Martino, le Bisse sono protagoniste della Bandiera del Lago, campionato notturno su 8 regate in varie località rivierasche, su percorso di 1500 metri che include giri di boa.




Ecco alcune immagini delle passate edizioni del Palio delle Mura:


Edizione 2013: